14089231_1058424484206512_3905045130861675653_nINCENDIO AL CAMPO ANTIMAFIA DI SANTA MARIA LA FOSSA (CE)

Durante la notte tra il 23 e 24 agosto un incendio doloso ha gravemente danneggiato l’impianto di irrigazione del campo antimafia di Santa Maria La Fossa (CE), in Campania. Un campo su cui dal 24 luglio i partecipanti, dai ragazzi della Rete degli Studenti Medi e dell'Unione degli Universitari, ai volontari dello Spi Cgil Nazionale, della Flai Cgil Nazionale, dell'Arci nazionale, dell'associazione Nero e Non Solo, costruivano un’alternativa alla criminalità organizzata rivalutandone gli spazi, confiscati alla Camorra, con il lavoro e l’aggregazione in nome della legalità.

I ragazzi del campo, studenti medi e universitari stanno collaborando con le forze dell’ordine per far luce su quanto accaduto. Anche adesso, nel frattempo, continuano a lavorare per ridare nuova vita a quelle terre. Questo genere di episodi, più che intimorirci, ci da nuovo slancio nella lotta all’illegalità sia nei luoghi dove essa si palesa più esplicitamente sia nelle nostre scuole e nelle nostre città.

Leggi tutto...

 
RETE STUDENTI: DAL PRIMO GIORNO DI SCUOLA ATTRAVERSO LA PARTECIPAZIONE E I DIRTTI SAREMO CONTRO LE DISEGUAGLIANZE

coordinamento nazionale revolutioncamp2016Si è concluso il Revolution Camp, il villaggio studentesco più grande del Paese, dove studenti da tutta Italia si sono confrontati per due settimane su tematiche attuali, di ordine sociale politico ed economico con particolare attenzione all'istruzione pubblica. 

Nel Coordinamento Nazionale della Rete degli Studenti Medi di chiusura dell'evento è emersa la necessità di rimettere al centro della propria azione politica il tema dei Diritti dentro e fuori le scuole, intendendo questi come la primaria risposta alle diseguaglianze che affliggono il Paese.

Leggi tutto...

 
robin_hoodIN RISPOSTA ALL'ARTICOLO DE “IL GIORNALE”

 É accaduto un fatto increscioso: alcuni ragazzi tra i 16 e i 18 anni sono diventati l'oggetto di un pubblico processo mediatico portato avanti con una violenza verbale mai vista.

Leggi tutto...

 

Brexit-UE-conseguenze-770x513INBREXIT: L'UE DEVE RIPARTIRE PER TORNARE A CRESCERE!


Il 23 giugno è stata approvata, con il 52% dei suffraggi, l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. Una situazione storica, che lascia ancora nell’incertezza per quanto riguarda gli sviluppi futuri. I sindacati studenteschi CEF, UDS, Rete degli Studenti Medi, UNL, di diversi paesi europei, hanno desiderato esprimersi in questo comunicato stampa comune per rappresentare una generazione esclusa dal dibattito.

In effetti è indispensabile che alcuni elementi siano sollevati, seppur l’analisi al momento non possa che essere parziale. Se si vuole poter dibattere e analizzare la situazione in cui ci troviamo, bisogna necessariamente trarre delle conclusioni da questi avvennimenti, fermandosi un attimo per analizzarli complessamente, per potere in seguito affrontare un dibattito onesto.

Leggi tutto...

 

Brexit_copertina

E’ BREXIT, VINCE IL LEAVE CON IL 52%. L’UE INVERTA LA ROTTA O SI RISCHIA EFFETTO DOMINO E RITORNO AL PASSATO


Ieri al referendum consultivo, in cui i cittadini del Regno Unito erano chiamati a pronunciarsi sulla Brexit, ha vinto il “Leave”, aprendo a scenari preoccupanti per il futuro stesso del Paese e dell’Europa tutta.


I dati diffusi dai quotidiani nazionali britannici, in particolare dal Telegraph, mostrano l’evidenza di una distinzione generazionale del voto: la maggior parte delle circoscrizioni in cui il voto si è indirizzato con percentuali superiori al 50% per il “Leave” ha una popolazione costituita per più del 15% da over 65. Allo stesso modo incide il livello dell’educazione: dove la popolazione tra i 16 e i 64 anni ha una percentuale di scolarizzazione più bassa il voto è stato maggiormente indirizzato verso l’opzione del “Leave”. D’altra parte sembrano confermati gli ultimi opinion polls, secondo cui i giovani tra i 18 e 24 anni hanno votato in massa per il Remain: oltre il 72%. I britannici figli dell’Europa unita sono la vittima peggiore delle scelte politiche scellerate che da tempo ingabbiano l’UE e che la stanno portando alla disgregazione.

Leggi tutto...

 
lineanews3

aderisciallarete1


comunicatistampa1

dirittoallostudio

rappresentanza1

servizievertenze

edilizia

antifa

INTERCULTURALITAPICCOLO

antimafia

sessualita


antipro

 

revcampsitobanner

areadownload

 

rappresentanza

 

17now

prontosoccorso

 

 

 

Katy perry leaked picture tube Chanelle hayes fappening Leaked photos scarlett johansson Hayden panettiere leaked nude Celebrities leaked photos 2014 pictures Leaked celeb photos free tube Avril lavigne leaked nude pic Miley cyrus leaks tube Hope solo nude fapening tube Kelly brook hack icloud Jennifer lawrence leaked photo Icloud nudes leak The fappenning jenifer lawrence tube Nude leaked pics of karina jelinek tube Leaked photos celebrities Hacked video tube Rihanna nude pictures leak Sarah hyland leaked nudes Britney spears nude leaks Find celebrity leaked photos tube Kate upton leakef tube Fappenning Hayden panettiere picture leaks Megan fox leaked naked pics Fappening meagan good tube Nude celeb pics hacked Holly lynch naked fappenning Where can i find leaked celeb pics Leaked iphone photos tube Fappening mckinney Where to find the celebrity leaked photos tube Emilia clarke icloud leaked Alison brie leaked nude Ellie goulding.nude leaked tube Alison brie the fappenning Celebrity photo leak pictures Leaked celebrity video 2015 fappening pics Celebrity leaked photos jennifer Jenniferlawrence nude fappening tube