Storia di una mancata occasione di miglioramento della scuola

Storia di una mancata occasione di miglioramento della scuola

Venerdì 17 verranno votate dal Parlamento i decreti delegati della legge 107/15. Rispetto agli originari schemi di decreto, sono state apportate, in seguito a un periodo di consultazione approssimativo e comunque non approfondito dal MIUR, diverse modifiche in materia di diritto allo studio. Per quanto riguarda la prima questione, i fondi per le borse di studio sono stati portati da 10 a 30 milioni, reperiti dalla detassazione scolastica che avverrà in base al reddito e non più in modo indiscriminato. La reale portata di questo aumento è estremamente limitata: se con 10 milioni la copertura era calcolata intorno allo 0,4%…

Senza soldi nessun futuro: ancora nessun passo avanti sul Diritto allo Studio

Alcune indiscrezioni, arrivate ieri, riguardanti la discussione parlamentare sulla legge delega sul Diritto allo Studio ci mettono a conoscenza di informazioni che non lasciano ben sperare per le sorti della pubblica istruzione nel nostro Paese. Sembra infatti che il fondo previsto per le borse di studio venga aumentato di una quantità irrisoria e che non si sia ancora riuscito a trovare un accordo chiaro con le Regioni sull’individuazione dei Livelli Essenziali delle Prestazioni. Giammarco Manfreda, Coordinatore Nazionale della Rete degli Studenti Medi, dichiara:” Per noi, studentesse e studenti del nostro Paese una legge forte sul Diritto allo Studio che definisse…

Fissata data sui referendum lavoro: il 28 maggio #2sì per i nostri diritti ed il nostro futuro. Continua campagna in scuole e università verso l’8 aprile

Finalmente dopo 46 giorni il Consiglio dei Ministri ha definito la data dei referendum popolari sul lavoro per il 28 maggio 2017, a sole due settimane dalle amministrative di giugno dove circa 1000 comuni italiani andranno al voto. Dichiara Giammarco Manfreda, Coordinatore nazionale della Rete degli Studenti Medi:” Il processo di identificazione della data del referendum è emblematico dell’approccio che ha avuto il governo nei confronti di una volontà chiara manifestata con le milioni di firme raccolte dalla CGIL lo scorso anno. Si è sempre guardato al referendum come una minaccia, non è avvenuta una seria presa di coscienza delle…

Marche: gli Studenti incontrano il Dirigente della PF Trasporto Pubblico e Logistica 

Marche: gli Studenti incontrano il Dirigente della PF Trasporto Pubblico e Logistica 

Il 7 marzo, come Rete degli Studenti Medi Marche abbiamo incontrato la dirigente della PF Trasporto pubblico locale e logistica ed i funzionari regionali, per discutere insieme della reale fattibilità delle nostre proposte in merito al trasporto pubblico locale. Come Rete degli Studenti Medi Marche abbiamo proposto la creazione di un sistema tariffario che superi lo sbarramento a 13.000 euro per le agevolazioni ma che si basi sulla fasciazione continua, che sia proporzionale al reddito e che garantisca così il diritto allo studio a tutti gli studenti. Inoltre chiediamo che la qualità del servizio venga migliorata, ripensando all’intera gestione regionale in modo da ridurre gli sprechi…

Palermo: Clochard assassinato, l’odio e la solitudine sono facce della stessa medaglia!

Apprendiamo con profondo sconcerto la notizia che da questa mattina corre sugli organi di stampa di tutta Italia. La barbara uccisione di Marcello Cimino nella nostra città non può che farci interrogare, come studenti, su un problema di tenuta sociale e culturale del nostro paese. Al netto dello specifico episodio che ci sconforta, in una Palermo che si vuole sempre definire accogliente, siamo preoccupati da una cultura dell’odio e della violenza che va sempre più radicandosi, scontrandosi spesso con situazioni di solitudine ed emarginazione. Marcello non aveva una casa, dimenticato da tutto e tutti è purtroppo vittima dello sfogo di una…

Viterbo: sabato in piazza contro la violenza fascista

Viterbo: sabato in piazza contro la violenza fascista

L’aggressione di sabato 11 febbraio a Vignanello da parte di un gruppo di neofascisti ai danni di un ragazzo di Vallerano, colpevole esclusivamente di aver condiviso un post satirico su Facebook, è un grave atto di violenza che non possiamo tollerare. L’utilizzo della forza, specialmente se da parte di tanti contro uno solo, è un atto vile che va sempre condannato. Esprimiamo tutta la nostra solidarietà nei confronti di Paolo, vittima di un agguato squadrista vergognoso per scopi e modalità.   La nostra associazione crede fermamente che la democrazia sia fatta di discussione e di confronto e che sia indispensabile il rispetto…