WordPress database error: [INSERT,UPDATE command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.219' for table 'jhbd_wfConfig']
INSERT INTO jhbd_wfConfig (name, val, autoload) values ('lastPermissionsTemplateCheck', '1563123618', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE val = '1563123618', autoload = 'yes'

WordPress database error: [INSERT,UPDATE command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.219' for table 'jhbd_wfConfig']
INSERT INTO jhbd_wfConfig (name, val, autoload) values ('previousWflogsFileList', '[\".htaccess\",\"rules.php\",\"ips.php\",\"config.php\",\"attack-data.php\",\"template.php\",\"GeoLite2-Country.mmdb\",\".nfs0000000008f59c780009cb03\",\"config-transient.php\",\"config-livewaf.php\",\".nfs0000000008f59c740009a541\",\"config-synced.php\",\".nfs000000000878707d0009e07f\",\".nfs00000000087870800009ecd7\"]', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE val = '[\".htaccess\",\"rules.php\",\"ips.php\",\"config.php\",\"attack-data.php\",\"template.php\",\"GeoLite2-Country.mmdb\",\".nfs0000000008f59c780009cb03\",\"config-transient.php\",\"config-livewaf.php\",\".nfs0000000008f59c740009a541\",\"config-synced.php\",\".nfs000000000878707d0009e07f\",\".nfs00000000087870800009ecd7\"]', autoload = 'yes'

WordPress database error: [INSERT,UPDATE command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.219' for table 'jhbd_wfConfig']
INSERT INTO jhbd_wfConfig (name, val, autoload) values ('serverDNS', '1563123622;18718;62.149.140.209', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE val = '1563123622;18718;62.149.140.209', autoload = 'yes'

Errore sul database di WordPress: [INSERT,UPDATE command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.219' for table 'jhbd_options']
INSERT INTO `jhbd_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1563123622.4903779029846191406250', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Sessualità | Rete degli Studenti Medi

Errore sul database di WordPress: [INSERT command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.219' for table 'jhbd_wfHits']

Category

Sessualità

12562606_10208063360251556_508954276_o

RETE STUDENTI E UDU: ADERIAMO ALLA MANIFESTAZIONE DEL 23 GENNAIO / CHIEDIAMO UGUAGLIANZA PER TUTTE E TUTTI

By | Campagne, Comunicati Stampa, Nazionale, Sessualità | No Comments

ADERIAMO ALLA MANIFESTAZIONE DEL 23 GENNAIO / CHIEDIAMO UGUAGLIANZA PER TUTTE E TUTTI In risposta all’appello lanciato da numerose associazioni LGBTQI in vista dell’approvazione del ddl sulle unioni civili, il 23 gennaio si mobiliteranno in molte città italiane associazioni, comitati e singoli cittadini, per dare forza ad un messaggio di uguaglianza e diritti che da troppo tempo è rimasto inascoltato nel paese.

Read More
omofobia

OMOFOBIA, BULLISMO IN UN ISTITUTO SUPERIORE DI PAVIA. RETE STUDENTI MEDI E ARCIGAY: NECESSARI PROGETTI DI EDUCAZIONE ALLE DIFFERENZE PER PREVENIRE E CONTRASTARE BULLISMO E OMOFOBIA.

By | Sessualità | No Comments

OMOFOBIA, BULLISMO IN UN ISTITUTO SUPERIORE DI PAVIA. RETE STUDENTI MEDI E ARCIGAY: NECESSARI PROGETTI DI EDUCAZIONE ALLE DIFFERENZE PER PREVENIRE E CONTRASTARE BULLISMO E OMOFOBIA. Durante lo svolgimento delle elezioni per il rinnovo della rappresentanza studentesca del Consiglio d’Istituto di un istituto superiore di Pavia, si è verificato un episodio di bullismo a sfondo omofobico nei confronti di un ragazzo candidato come rappresentante. Durante lo spoglio, infatti, sono stata trovate  alcune schede elettorali su cui comparivano insulti rivolti al ragazzo in questione.

Read More
banner_copertina_twibbon

RETE STUDENTI E UDU: ADERIAMO ALLA CAMPAGNA “HO QUALCOSA DA DIRVI” DI ARCIGAY GIOVANI PER  IL COMING OUT DAY DELL’11 OTTOBRE

By | Sessualità | No Comments

ADERIAMO ALLA CAMPAGNA “HO QUALCOSA DA DIRVI” DI ARCIGAY GIOVANI PER  IL COMING OUT DAY DELL’11 OTTOBRE L’11 ottobre è il Coming Out Day. Il Coming Out Day si è tenuto per la prima volta negli USA l’11 ottobre 1988. La data fu scelta in quanto si trattava del primo anniversario della seconda marcia nazionale su Washington per i diritti delle lesbiche e dei gay, tenutasi appunto l’11 ottobre 1987.

Read More
giannini_640

RETE STUDENTI: GIANNINI SU TEORIA GENDER / BENE LE VIE LEGALI CONTRO PROPAGANDA OMOFOBA, MA SERVE SFORZO MAGGIORE CONTRO LE DISCRIMINAZIONI NELLE SCUOLE

By | Nazionale, Sessualità | No Comments

La Ministra Giannini è intervenuta ieri sull’aspro dibattito rispetto alla fantomatica introduzione della Teoria Gender nelle scuole, attraverso la legge 107/15, annunciando l’invio di una circolare chiarificatrice in merito, sottolineando che chi sta portando avanti tale propaganda sta compiendo una truffa culturale e che se questa non verrà placata il Governo si muoverà per vie legali. Dichiara Alberto Irone, Portavoce Nazionale Rete degli Studenti Medi: “Finalmente il MIUR alza i toni nei confronti di chi sta compiendo una propaganda discriminatoria e omofoba, inneggiando allo spauracchio dell’ideologia gender come un morbo in grado di traviare bambini e ragazzi. Fa bene il Governo a minacciare provvedimenti legali, perché questa situazione viene subita da tanti giovani che si sentono etichettati in modo negativo per il loro orientamento sessuale o identità di genere.”

Read More
berlatomerda

RETE STUDENTI MEDI: NO ALLA MOZIONE ANTI-GENDER APPROVATA DALLA REGIONE VENETO. DERIVA OMOFOBA VA FERMATA.

By | Sessualità | No Comments

Martedì 1 settembre è stata approvata la mozione “anti-gender” dal consiglio regionale della Regione Veneto. La mozione si basa sull’articolo 26 della Costituzione, sulla Dichiarazione dei Diritti dell’uomo e sulla Convenzione Unicef sui diritti dell’Infanzia. Si tratta di un testo volto a promuovere una maggiore autonomia genitoriale nella scelta dell’istruzione dei figli.

Read More
omofobia

Condanniamo Family Day previsto per 20 giugno a Roma

By | Sessualità | No Comments

Domani, sabato 20 Giugno, il mondo omofobo scenderà in piazza a Roma in difesa di un’idea di famiglia “tradizionale” ad oggi utilizzata come becera giustificazione di discriminazione. Tale manifestazione, infatti, ha come scopo quello di opporsi al ddl Cirinnà sulle unioni civili per le coppie omosessuali e il contrasto alla diffusione di una fantomatica ideologia gender nelle scuole. E’ inaccettabile che ancora oggi dobbiamo assistere a movimenti che con una retorica spicciola inneggiano all’odio e alle discriminazioni. L’ideologia gender è un invenzione di chi pare essere spaventato dall’allargamento dei diritti a tutte e tutti. Crediamo che la scuola non sia invasa da chissà quale propaganda gender, ma che debba essere il luogo in cui ragazze e ragazzi abbiano la possibilità di conoscere per autodeterminarsi, informarsi per poter vivere in una società aperta e inclusiva. Per questi motivi ribadiamo che il Governo e il Miur si debbano impegnare in questo senso e reintrodurre la…

Read More
LOGO_ONDA_PRIDE_2015-page-001

Adesione all’Onda Pride 2015

By | Nazionale, Sessualità | No Comments

Onda Pride 2015: Diritti uguali per tutti e tutte! Anche quest’anno si svolgerà in tutta Italia l’Onda Pride: gay, lesbiche, bisessuali trans, intersessualil, queer ed etero sfileranno per vie di 15 città per rivendicare a gran voce diritti e tutele a ci ancora se ne vede privo e per questo subisce quotidianamente discriminazioni. Ancora oggi in Italia assistiamo ad una terribile discriminazione nei confronti di gay, lesbiche, trans, bisessuali. L’assenza di diritti per queste persone è una grave mancanza per l’Italia. il nostro paese rimane sempre più indietro nel riconoscimento dei diritti civili per tutte e per tutti. Per questo motivo tantissime ragazze e ragazzi, uomini e donne vengono quotidianamente discriminati, presi di mira per atti di bullismo e violenza. A questo proposito, apprendiamo che le promesse fatte dal Miur su una politica di contrasto al bullismo omofobico a scuola, sono state rese vane. Gli impegni e le linee guida…

Read More

Basta polemiche sulla pillola

By | Sessualità | No Comments

chiediamo prevenzione ed educazione alla sessualità nelle scuole La polemica delle ultime settimane sulla Ru486 è macabra e assolutamente priva di contenuto. Le dichiarazioni dei nuovi governatori leghisti, poi smentite, ci fanno comprendere come una questione serissima come la salute delle donne, possa essere strumentalizzata e utilizzata a fini politici per intraprendere una crociata etica contro dei diritti che ormai noi donne reputiamo intoccabili e che proprio per questo fanno paura. Come con tante altre battaglie mediatiche, quella del bullismo nelle scuole in primis, fra pochi giorni la castroneria di lasciare le pillole marcire nei magazzini verrà eclissata da una baggianata ancora più grande, e la Ru486 non sarà più argomento di discussione. Quando i riflettori spariranno però, milioni di donne, di ragazze under 19 soprattutto, continueranno nell’ombra a dover prendere una scelta difficile come l’aborto, principalmente per mancanza di prevenzione ed informazione. I rapporti dei ginecologi fanno emergere in…

Read More

RU486 : pillole senza saggezza

By | Sessualità | No Comments

Il governo inscena un’altra polemica,sulla pelle delle donne Berlusconi aveva annunciato  grandi riforme dopo le elezioni amministrative del 28-29 marzo scorso. Ma invece di lavorare davvero per far uscire il nostro Paese dalla palude della crisi, il governo ha messo in piedi l’ennesima crociata ideologica. Questa volta sulla pelle delle donne: il neo-governatore  leghista del Piemonte Cota ha annunciato la messa al  bando della discussa RU 486, la pillola abortiva che proprio  in questi giorni inizia ad essere distribuita in Italia. Una crociata senza senso a cui plude la Chiesa cattolica.

Read More

Educazione Sessuale a Scuola: noi diciamo si!

By | Sessualità | No Comments

Tra preservativi nelle scuole e ASL impazzite aumentano aborti e malattie tra gli under 20 In questi giorni alcuni episodi di cronaca hanno riacceso il dibattito sull’oppportunità o meno dell’educazione sessuale nelle scuole. Ad aprire le danze è stata l’iniziativa della provincia di Roma che promuoverà a partire da settembre, la diffusione di distributori automatici di preservativi nelle scuola romane. Di tutt’altro segno invece la decisione dell’ASL di Milano, che ha deciso di sospendere i corsi di educazione sessuale nelle scuole medie inferiori effettuati da anni da operatori della ASL stessa. I contatti con gli studenti, dice la ASL, dovranno essere mediati dai genitori o dai docenti. Una decisione che ha suscitato la critica degli studenti ma anche delle associazioni dei genitori.

Read More
Website Security Test