Category

Campagne

GIORNATA LIBERA!

By | Antimafia | No Comments

20 Marzo mobilitazione nazionale in ricordo di tutte le vittime di mafia. Tutti accalcati in Piazza del Duomo, tutti con i visi rivolti verso il palco o verso gli schermi, un silenzio profondo, doloroso, rabbioso, in attesa che l’elenco finisca. Ma questa sequela di nomi è lunga, troppo lunga; si susseguono applausi commossi, alcuni manifestanti si guardano con gli occhi lucidi. È un momento forte, un’intera piazza, una mescolanza di generazioni e persone diverse si stringe per questo momento di ricordo e di grande speranza. Stare in questa piazza ci ha dimostrato che siamo in tanti a portare avanti una battaglia fondamentale per le sorti della democrazia, della legalità e della libertà stessa nel nostro paese. Tutti i giorni combattiamo con i nostri mezzi per portare il valore della lotta alla mafia, della conoscenza di questo sistema di illegalità, diffusa in tutto il territorio nazionale, all’interno delle nostre scuole, nei…

Read More

ADERIAMO ALL’APPELLO DI LIBERA

By | Antimafia | No Comments

Un emendamento sulla finanziaria vuole svendere i beni confiscati alle mafie Fare cassa, per affrontare la crisi. Questa è come al solito la giustificazione della maggioranza di governo. Ma quando per fare cassa si sceglie di svendere i beni confiscati alle mafie, che il popolo italiano ha chiesto con una legge popolare nel 1996 di destinare ad uso sociale, diventa evidente che l’intenzione è ben altra. Ingrossare le casse si, ma non quelle dello Stato, quelle di chi può compraseli, e non importa se tornano a essere patrimonio della criminalità organizzata e dei suoi amici. Aderiamo quindi all’appello di don Ciotti, presidente nazionale di Libera, l’associazione che tra gli intenti fondativi ha proprio quella di garantire l’utilizzo sociale dei beni confiscati.

Read More

ADERIAMO ALL’APPELLO DI LIBERA

By | Antimafia | No Comments

Un emendamento sulla finanziaria vuole svendere i beni confiscati alle mafie Fare cassa, per affrontare la crisi. Questa è come al solito la giustificazione della maggioranza di governo. Ma quando per fare cassa si sceglie di svendere i beni confiscati alle mafie, che il popolo italiano ha chiesto con una legge popolare nel 1996 di destinare ad uso sociale, diventa evidente che l’intenzione è ben altra. Ingrossare le casse si, ma non quelle dello Stato, quelle di chi può compraseli, e non importa se tornano a essere patrimonio della criminalità organizzata e dei suoi amici. Aderiamo quindi all’appello di don Ciotti, presidente nazionale di Libera, l’associazione che tra gli intenti fondativi ha proprio quella di garantire l’utilizzo sociale dei beni confiscati.

Read More

Primo Maggio a Portella della Ginestra

By | Antifascismo e Memoria | No Comments

Antifascismo e antimafia per la prima volta insieme APPELLO Il dovere della memoria, il futuro dei diritti: L’antifascismo e la lotta alla mafia per la prima volta insieme il 1° Maggio a Portella della Ginestra. Portella della Ginestra ha ancor oggi il volto e il sangue di una generazione disperata, privata di diritti, lavoro e democrazia. Ha il profilo inquietante di un emblematico buco nero della giustizia, della responsabilità collettiva, istituzionale. Politica. La prima strage nell’era repubblicana. Tra i monti di Portella si intrecciano storie diverse: da un lato  ambienti deviati dello Stato che si coniugano agli interessi degli agrari, della mafia e del banditismo in un unico progetto reazionario e criminale. Dall’altro i lavoratori della terra, in festa per il 1° maggio, con il cuore pieno di ansia di progresso e la voglia di cambiare il loro mondo. Il fuoco assassino spegne la vita di 12 di loro e tenta di…

Read More

Trova l’articolo non rispettato!

By | Antifascismo e Memoria | No Comments

Quest’anno 25 aprile e 2 giugno avranno un significato ancora più importante: Rete degli studenti e Unione degli universitari, in collaborazione con lo SPI – CGIL, hanno individuato le due feste come giornate di lotta per la Costituzione. In Italia la Costituzione, i nostri diritti fondamentali e gli organi fondamentali dello Stato vengono attaccati e messi in discussione ormai quasi ogni giorno. Il governo, con una popolazione sempre meno attenta a ciò che accade, a causa di un disimpegno crescente della società civile, smantella progressivamente ciò che i partigiani e la Resistenza hanno conquistato lottando sulle montagne: la democrazia e la Carta Costituzionale. Nel secondo dopoguerra grazie a quell’eredità e alle lotte di studenti e lavoratori si è costruito lentamente uno stato sociale che garantiva e garantisce a tutti gli stessi diritti e le stesse tutele: diritto allo studio, diritto all’assistenza sanitaria, diritto ad avere un lavoro sicuro, diritto alla…

Read More

La Gelmini tenta di cancellare la Resistenza!

By | Antifascismo e Memoria, Nazionale | No Comments

Cancellare la resistenza per cambiare la costituzione… no pasaran! La ferma rezione dell’associazionismo democratico, dei pariti e dei sindacati ha impedito il misfatto. Il ministro Gelmini non è riuscitaa cancellare la Resistenza dai programmi scolastici. Si sarebbe trattato di un fatto gravissimo. La lotta partigiana è stata il più alto momento di riscossa del popolo italiano, una vera e propria rivoluzione democratica, con la quale l’Italia ha potuto riscattarsi da vent’anni di dittatura e dalla guerra fascista. Siamo tutti figli di quei partigiani e non possiamo che indignarci ogni volta che vediamo i durissimi attacchi a cui viene sottoposto quel periodo della nostra storia. E’ vergognoso come il MIUR abbia speso tante parole per elogiare la sua fantomatica ora di cittadinanza e costituzione. La nostra democrazia e la nostra costituzione non sono nate sotto i funghi, sono nate da uno dei momenti di maggior valore morale del nostro paese, che…

Read More

RU486 : pillole senza saggezza

By | Sessualità | No Comments

Il governo inscena un’altra polemica,sulla pelle delle donne Berlusconi aveva annunciato  grandi riforme dopo le elezioni amministrative del 28-29 marzo scorso. Ma invece di lavorare davvero per far uscire il nostro Paese dalla palude della crisi, il governo ha messo in piedi l’ennesima crociata ideologica. Questa volta sulla pelle delle donne: il neo-governatore  leghista del Piemonte Cota ha annunciato la messa al  bando della discussa RU 486, la pillola abortiva che proprio  in questi giorni inizia ad essere distribuita in Italia. Una crociata senza senso a cui plude la Chiesa cattolica.

Read More

Educazione Sessuale a Scuola: noi diciamo si!

By | Sessualità | No Comments

Tra preservativi nelle scuole e ASL impazzite aumentano aborti e malattie tra gli under 20 In questi giorni alcuni episodi di cronaca hanno riacceso il dibattito sull’oppportunità o meno dell’educazione sessuale nelle scuole. Ad aprire le danze è stata l’iniziativa della provincia di Roma che promuoverà a partire da settembre, la diffusione di distributori automatici di preservativi nelle scuola romane. Di tutt’altro segno invece la decisione dell’ASL di Milano, che ha deciso di sospendere i corsi di educazione sessuale nelle scuole medie inferiori effettuati da anni da operatori della ASL stessa. I contatti con gli studenti, dice la ASL, dovranno essere mediati dai genitori o dai docenti. Una decisione che ha suscitato la critica degli studenti ma anche delle associazioni dei genitori.

Read More

Preservativi nelle scuole

By | Sessualità | No Comments

La giunta Zingaretti promuove i distributori nelle scuole, scoppia la polemica La provincia di Roma promuove i distributori di preservativi nelle scuole (le scuole potranno decidere poi se metterli o no) e scoppia la polemica politica. Nelle nostre scuole parlare di sesso e di sessualità è ancora un tabù, le ricerche dicono che la generazione che è adesso tra i banchi è la più disinformata sulle forme di prevenzione alla malattie veneree. L’unica fascia di età di donne nelle quali aumentano gli aborti è quella delle under 20.

Read More
Website Security Test