WordPress database error: [INSERT,UPDATE command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.216' for table 'jhbd_wfConfig']
INSERT INTO jhbd_wfConfig (name, val, autoload) values ('lastPermissionsTemplateCheck', '1563289298', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE val = '1563289298', autoload = 'yes'

WordPress database error: [INSERT,UPDATE command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.216' for table 'jhbd_wfConfig']
INSERT INTO jhbd_wfConfig (name, val, autoload) values ('previousWflogsFileList', '[\".htaccess\",\"rules.php\",\"ips.php\",\"config.php\",\"attack-data.php\",\"template.php\",\"GeoLite2-Country.mmdb\",\".nfs0000000008f59c780009cb03\",\"config-transient.php\",\"config-livewaf.php\",\".nfs0000000008f59c740009a541\",\"config-synced.php\",\".nfs000000000878707d0009e07f\",\".nfs00000000087870800009ecd7\",\".nfs000000000878707f000a33da\"]', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE val = '[\".htaccess\",\"rules.php\",\"ips.php\",\"config.php\",\"attack-data.php\",\"template.php\",\"GeoLite2-Country.mmdb\",\".nfs0000000008f59c780009cb03\",\"config-transient.php\",\"config-livewaf.php\",\".nfs0000000008f59c740009a541\",\"config-synced.php\",\".nfs000000000878707d0009e07f\",\".nfs00000000087870800009ecd7\",\".nfs000000000878707f000a33da\"]', autoload = 'yes'

WordPress database error: [INSERT,UPDATE command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.216' for table 'jhbd_wfConfig']
INSERT INTO jhbd_wfConfig (name, val, autoload) values ('serverDNS', '1563289298;18032;62.149.140.209', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE val = '1563289298;18032;62.149.140.209', autoload = 'yes'

Errore sul database di WordPress: [INSERT,UPDATE command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.216' for table 'jhbd_options']
INSERT INTO `jhbd_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1563289299.3745930194854736328125', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

Perugia: in piazza contro i fascismi di ieri e oggi | Rete degli Studenti Medi

Errore sul database di WordPress: [INSERT command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.216' for table 'jhbd_wfHits']

Perugia: in piazza contro i fascismi di ieri e oggi

Casapound ha annunciato che il 16 dicembre organizzerà un corteo a Ponte San Giovanni, promuovendo ideali razzisti e fascisti. Perciò  Altrascuola Rete degli Studenti Medi e Unione degli Universitari, insieme ad anpi studentesca, hanno indetto un presidio, chiedendo, inoltre, che venga revocata l’autorizzazione a fare una manifestazione che promuove ideali anticostituzionali, in quanto siamo associazioni che condividono ideali antifascisti e ritengono inaccettabile che una simile forma di anticostituzionalità possa essere autorizzata.
“Altrascuola Rete degli Studenti Medi è attivamente un’associazione che promuove l’antifascismo e i valori scritti nella costituzione, perciò ritengo essenziale partecipare al presidio” dichiara Melania Bolletta, coordinatrice di Altrascuola Perugia “il fascismo, purtroppo, viene condiviso da sempre più giovani, come abbiamo potuto vedere al Pieralli, dove nelle ultime settimane ci sono state numerose affissioni illegale e volantinaggi che sostenevano messaggi di odio, e il modo migliore per contrastarlo è ripartire dai luoghi di istruzione. La scuola ricopre una parte centrale della vita degli studenti e per questo motivo si deve impegnare a promuovere ideali di uguaglianza e antifascismo. Attraverso lo studio e la memoria di ciò che è successo veramente, visto che ormai sempre più spesso si parla per luoghi comuni ignorando la storia, si sensibilizzano i ragazzi, andando così ad eliminare alla radice un’ideologia totalmente anticostituzionale. “
“Non solo le scuole, ma anche le università devono essere baluardi dei valori dell’antifascismo e della promozione di essi.” dichiara Costanza Spera, coordinatrice Sinistra Universitaria Udu “Come associazione ci siamo sempre schierati contro chi fa della violenza una cultura e della prevaricazione che vorrebbero attuare partiti come Casapound. E crediamo che non solo un’università accessibile a tutti sia un passo importante nel combattere un’ideologia basata sull’esclusione, ma crediamo che anche una città aperta possa contribuire a diffondere ideali antifascisti. Ripartendo innanzitutto dalle periferie che negli ultimi anni sono state abbandonate a loro stesse, diventando spesso i luoghi dove si diffonde maggiormente il malcontento, che viene incanalato dai fascisti in forme di razzismo e in violenza ingiustificabili. per questo bisogna ripartire da lì, interessarsi nuovamente dei bisogni e delle necessità delle realtà periferiche, rivalorizzare questi luoghi e supportarli nella crescita complessiva della città al fine di una totale armonizzare. Tutte misure che avrebbero come effetto quello di neutralizzare le menzogne e le follie di questi nuovi fascismi. Le risposte del comune di Perugia volte esclusivamente ad aumentare la presenza di forze dell’ordine hanno dimostrato di non essere in alcun modo efficaci.”
“Partecipare al presidio di sabato è qualcosa di essenziale per tutti i cittadini di Perugia e per tutte le associazioni che abbiano a cuore la città” dichiara Matilde Tei, presidente dell’anpi studentesca “Perugia è sempre stata antifascista, la memoria ed il ricordo della sua lotta contro il nazifascismo sono valori che vengono celebrati e sentiti da tutti i suoi cittadini ogni 20 Giugno, giornata in cui si ricorda appunto  la liberazione. L’indifferenza favorisce la nascita e la diffusione di questa deriva fascista, nonché dello sdoganamento della violenza e della proliferazione dell’ideologia dell’odio. Per questo motivo invito tutti a prendere una posizione e a schierarsi contro questo evento.”
Ora più che mai bisogna assumersi la responsabilità e l’impegno attivo nel contrasto a quelle ideologie basate sulla sopraffazione e sull’identificazione dell’altro come nemico che stanno ritornando in qualche modo legittimate da una certa politica. Per questo è essenziale una partecipazione numerosa al presidio del 16 dicembre, affinché possa farsi sentire la voce di quella maggioranza che  crede nei valori e negli ideali contenuti nella Costituzione italiana antifascista.