Siamo contenti della strada intrapresa con il decreto sul terremoto, ma tanto deve ancora essere fatto!

Apprendiamo con grande favore che ieri il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha emanato un decreto atto a garantire la validità dell’anno scolastico, una deroga per i giorni di frequenza minima richiesta per essere ammessi agli scrutini finali e la riapertura delle iscrizioni dal 13 Febbraio al 7 Marzo per le regioni colpite dal sisma e dalle calamità naturali.

Giammarco Manfreda, Coordinatore Nazionale della Rete degli Studenti Medi, dichiara:” Lo scorso 25 Gennaio abbiamo incontrato, insieme al Forum delle Associazioni Studentesche, la Ministra Valeria Fedeli presentando su nostra richiesta una proposta che riguardasse proprio la salvaguardia del diritto allo studio, sotto tutti gli aspetti, per le studentesse e gli studenti di Abruzzo, Marche, Lazio e Umbria. Siamo contenti che sia stata presa una scelta responsabile in questo senso e che la validità dell’anno scolastico venga assicurata a tutte le famiglie che stanno vivendo una condizione particolare”

“Tuttavia- Continua Manfreda- ancora tanto deve essere fatto affinché le studentesse e gli studenti di quelle regioni possano tornare a frequentare le loro scuole in maniera serena e sicura. Devono essere assicurati servizi di trasporto sicuri, il servizio del comodato d’uso deve essere assolutamente incrementato per tutti quei ragazzi che hanno perso i propri libri durante i tragici avvenimenti, devono essere assicurate agevolazioni per l’eventuale riacquisto del corredo scolastico, si deve insomma garantire il diritto allo studio in tutte le sue forme. Anche per questo abbiamo bisogno che la delega riguardante il Diritto allo studio vada ad individuare chiaramente i livelli essenziali delle prestazioni, così da poter affrontare anche questo tipo di situazioni d’emergenza con maggiore consapevolezza”