WordPress database error: [INSERT,UPDATE command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.218' for table 'jhbd_wfConfig']
INSERT INTO jhbd_wfConfig (name, val, autoload) values ('lastPermissionsTemplateCheck', '1562813689', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE val = '1562813689', autoload = 'yes'

WordPress database error: [INSERT,UPDATE command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.218' for table 'jhbd_wfConfig']
INSERT INTO jhbd_wfConfig (name, val, autoload) values ('previousWflogsFileList', '[\".htaccess\",\"rules.php\",\"ips.php\",\"config.php\",\"attack-data.php\",\"template.php\",\"GeoLite2-Country.mmdb\",\".nfs0000000008f59c780009cb03\",\"config-transient.php\",\"config-livewaf.php\",\"config-synced.php\"]', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE val = '[\".htaccess\",\"rules.php\",\"ips.php\",\"config.php\",\"attack-data.php\",\"template.php\",\"GeoLite2-Country.mmdb\",\".nfs0000000008f59c780009cb03\",\"config-transient.php\",\"config-livewaf.php\",\"config-synced.php\"]', autoload = 'yes'

WordPress database error: [INSERT,UPDATE command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.218' for table 'jhbd_wfConfig']
INSERT INTO jhbd_wfConfig (name, val, autoload) values ('serverDNS', '1562813689;18573;62.149.140.209', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE val = '1562813689;18573;62.149.140.209', autoload = 'yes'

Errore sul database di WordPress: [INSERT,UPDATE command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.218' for table 'jhbd_options']
INSERT INTO `jhbd_options` (`option_name`, `option_value`, `autoload`) VALUES ('_transient_doing_cron', '1562813690.3110120296478271484375', 'yes') ON DUPLICATE KEY UPDATE `option_name` = VALUES(`option_name`), `option_value` = VALUES(`option_value`), `autoload` = VALUES(`autoload`)

RETE STUDENTI: DAL PRIMO GIORNO DI SCUOLA ATTRAVERSO LA PARTECIPAZIONE E I DIRITTI SAREMO CONTRO LE DISEGUAGLIANZE | Rete degli Studenti Medi

Errore sul database di WordPress: [INSERT command denied to user 'Sql362275'@'62.149.141.218' for table 'jhbd_wfHits']

RETE STUDENTI: DAL PRIMO GIORNO DI SCUOLA ATTRAVERSO LA PARTECIPAZIONE E I DIRITTI SAREMO CONTRO LE DISEGUAGLIANZE

coordinamento nazionale revolutioncamp2016

Si è concluso il Revolution Camp, il villaggio studentesco più grande del Paese, dove studenti da tutta Italia si sono confrontati per due settimane su tematiche attuali, di ordine sociale politico ed economico con particolare attenzione all’istruzione pubblica.

Nel Coordinamento Nazionale della Rete degli Studenti Medi di chiusura dell’evento è emersa la necessità di rimettere al centro della propria azione politica il tema dei Diritti dentro e fuori le scuole, intendendo questi come la primaria risposta alle diseguaglianze che affliggono il Paese.

“Vediamo sempre di più crescere nelle nostre città le diseguaglianze tra i diversi strati della società. Le risposte date dai governanti in questi anni non hanno saputo trovare soluzioni ai problemi che attanagliano la società e anzi hanno dato spazio alla costruzione di risposte che vedono nell’esclusione dei più deboli la soluzione.” dichiara Giammarco Manfreda Coordinatore della Rete degli Studenti Medi, “la precarizzazione e semplificazione del mercato del lavoro sul livello europeo, come dimostrano i diversi provvedimenti attuati nei vari stati oltre al Jobs Act, come la Loi Travail in Francia e la legge Peeters in Belgio, ci impongono riflessioni sulle risposte da costruire, risposte che devono andare un’unica direzione, tornare ad investire sul welfare di tutti e per tutti in tutta Europa, dare spazio all’inclusione sociale e dei migranti, appianare il divario tra nord e sud del paese e dell’Europa, mettere al centro un’idea di lavoro che porti con sé diritti fondamentali come sta facendo la CGIL, in poche parole mettere al centro i bisogni delle persone”.

L’autunno passato ci ha consegnato grandi responsabilità, la difficoltà di incidere sui processi delle piazze studentesche ci porta a riflettere su come incanalare e come dare nuova spinta creativa e innovativa agli studenti, per farlo serve prima di tutto rilanciare la partecipazione e la rappresentanza, strumento primario e di fondamentale importanza per la nostra organizzazione, che ci permette di portare dentro le scuole il tema dei diritti a partire dai bisogni materiali degli studenti fino alle tutele di questi in Alternanza Scuola Lavoro. Dopo la riforma della scuola necessitiamo di nuovi strumenti, oltre la rappresentanza studentesca, per garantire diritti e tutele, abbiamo dunque bisogno di un nuovo Statuto delle studentesse e degli studenti che renda tutto ciò praticabile e stabile e che crediamo vada costruito attraverso un percorso partecipativo che attraversi i luoghi d’istruzione di tutto il paese. Pertanto come Rete degli Studenti Medi ci attiveremo fin dal primo giorno di scuola per costruire percorsi mobilitativi e di partecipazione dentro e fuori le nostre scuole.