Category

Vogliamo Diritti

Timeline: dai voucher ai buoni PrestO, cosa è successo?

By | Nazionale, Vogliamo Diritti | No Comments

1 luglio 2016: la Cgil deposita le firme per i tre Referendum A seguito di mesi di raccolta firme e assemblee dei luoghi di lavoro, la Cgil deposita in Cassazione 3,3 milioni di firme, necessarie per presentare tre quesiti referendari riguardanti l’abolizione dei voucher, il ripristino della responsabilità solidale negli appalti e la reintroduzione dell’articolo 18. A gennaio arriva il pronunciamento della Corte Costituzionale, che approva due quesiti su tre, quelli su voucher e appalti. Il ministro Poletti commenta dichiarando che “Le leggi non si cambiano per evitare i referendum perché il referendum è un atto di democrazia”. 14 marzo 2017: il Governo fissa i Referendum per il 28 maggio Dopo mesi di tentennamenti, sotto forte pressione del sindacato, il Governo fissa la data dei referendum, ma già si parla di una modifica parlamentare delle norme oggetto di Referendum volta a evitare la consultazione popolare. 17 marzo: il Governo abolisce…

Read More

Democrazia non è occasionale! Il 17 giugno la generazione voucher scende in piazza

By | Nazionale, Vogliamo Diritti | No Comments

Saremo in piazza il 17 giugno perché eravamo pronti a votare 2 SI lo scorso 28 maggio, per costruire un futuro migliore per la nostra generazione, lontano da un mercato del lavoro caratterizzato da flessibilità, precarietà e assenza di diritti e tutele. Saremo in piazza perché non ci facciamo prendere in giro da un cambio di nome: voucher e Prest.O sono la stessa cosa; la possibilità di utilizzare i buoni lavoro vale per quasi tutte le imprese, non sono riconosciuti i diritti fondamentali dei lavoratori e potranno continuare ad essere usati per prestazioni che non sono affatto occasionali. Saremo in piazza perché continuiamo a batterci per un mondo del lavoro diverso, che ci permetta di avere un futuro stabile e sicuro, che ci permetta di non essere costantemente umiliati, che ci permetta di essere indipendenti. Saremo in piazza perché tutte le problematicità dei voucher non sono state risolte, perché il…

Read More

Il 17 giugno saremo in piazza contro i nuovi voucher e in difesa della democrazia!

By | Nazionale, Vogliamo Diritti | No Comments

Poco più di un mese fa il Parlamento convertiva in legge il decreto del Governo che aboliva l’intera disciplina dei voucher e reintroduceva la responsabilità solidale negli appalti. Lo stesso Ministro del Lavoro si era impegnato ad avviare un confronto con le parti sociali per ridefinire la disciplina del lavoro occasionale in modo condiviso. L’abolizione dei buoni lavoro avveniva con lo scopo di evitare lo svolgimento dei referendum sul lavoro già fissati per il 28 maggio. Oggi il Governo, senza alcun tipo di confronto, reintroduce in manovrina i voucher, blindandoli con l’apposizione della fiducia sull’intero testo ed estendendo il loro utilizzo alle imprese sotto i 5 dipendenti. Cambia il nome, PrestO, ma non la sostanza! La reintroduzione dei voucher sotto falso nome è, nel merito e nel metodo, una scelta da contrastare, soprattutto perché a pagarne le conseguenze più devastanti sarebbero i giovani: condannati a una vita di lavoro povero e privo…

Read More

Eurostat certifica il ritardo italiano: necessario rifinanziare tutto il sistema. 6 maggio in piazza: scatenati per essere liberi dalla precarietà

By | Nazionale, Vogliamo Diritti | No Comments

Oggi è stato presentato il nuovo compendio statistico diffuso dall’agenzia europea Eurostat, relativo alla percentuale di laureati in Italia nella fascia 30-34 anni, al tasso di dispersione scolastica nella fascia 18-24 anni e alla percentuale di laureati che trovano occupazione a 3 anni dal conseguimento del titolo. Nonostante l’Italia abbia raggiunto i target che si era prefissata rimane ancora estremamente lontana dagli obiettivi della strategia Europa 2020. Continuiamo a crescere a ritmi molto più lenti di altri Paesi; inoltre, rischiamo di vedere questo dato diventare anche più drammatico quando si dovrà fare i conti con il calo degli immatricolati e degli iscritti che abbiamo denunciato per anni. Il 26,2% di laureati tra i 30 e i 34 anni, percentuale che ci pone al penultimo posto avanti solo alla Romania, bn l’onteni dall’obiettivo europeo del 40%, è la conferma di quanto diciamo da tempo. Sempre meno famiglie hanno la possibilità di…

Read More

Rete Umbria e UDU Perugia, lettera alla Ministra Fedeli

By | Campagne, Notizie, Territoriale, Vogliamo Diritti | No Comments

Chiarissima Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Senatrice Valeria Fedeli, Come Sinistra Universitaria UdU Perugia e Altrascuola Rete degli Studenti Medi Umbria, vogliamo cogliere l’occasione  della Sua presenza a Perugia per porre alla Sua cortese attenzione alcune riflessioni e richieste rispetto all’attuale situazione del sistema d’istruzione superiore ed universitaria. Un sistema che ancora oggi, purtroppo, risulta essere chiuso e di difficile accesso anche a quei “capaci e meritevoli, […] privi di mezzi” di cui parla l’art. 34 della nostra Costituzione. Ci troviamo a vivere in questi mesi i primi effetti dello Student Act inserito all’interno della Legge di Stabilità. Nonostante si torni a considerare l’investimento sul Diritto allo Studio dopo anni di assenza del tema dal dibattito sugli investimenti di Governo, le misure non sono ancora sufficienti ad eliminare la figura dell’idoneo non beneficiario. Il ritardo nella ripartizione dei 55 milioni previsti dalla misura, sta mettendo in difficoltà molti Atenei…

Read More
Website Security Test