Category

Campagne

Eurostat certifica il ritardo italiano: necessario rifinanziare tutto il sistema. 6 maggio in piazza: scatenati per essere liberi dalla precarietà

By | Nazionale, Vogliamo Diritti | No Comments

Oggi è stato presentato il nuovo compendio statistico diffuso dall’agenzia europea Eurostat, relativo alla percentuale di laureati in Italia nella fascia 30-34 anni, al tasso di dispersione scolastica nella fascia 18-24 anni e alla percentuale di laureati che trovano occupazione a 3 anni dal conseguimento del titolo. Nonostante l’Italia abbia raggiunto i target che si era prefissata rimane ancora estremamente lontana dagli obiettivi della strategia Europa 2020. Continuiamo a crescere a ritmi molto più lenti di altri Paesi; inoltre, rischiamo di vedere questo dato diventare anche più drammatico quando si dovrà fare i conti con il calo degli immatricolati e degli iscritti che abbiamo denunciato per anni. Il 26,2% di laureati tra i 30 e i 34 anni, percentuale che ci pone al penultimo posto avanti solo alla Romania, bn l’onteni dall’obiettivo europeo del 40%, è la conferma di quanto diciamo da tempo. Sempre meno famiglie hanno la possibilità di…

Read More

Pisa: al Dini l’Alternanza si fa solo d’estate, gli studenti si riuniscono in assemblea!

By | Alternanza Scuola Lavoro, Territoriale | No Comments

Si è svolta questa mattina al liceo Dini di Pisa un’assemblea di istituto in merito per confrontarsi sull’alternanza scuola lavoro. La discussione sul tema nasce tra gli studenti in seguito alla decisione di una commissione composta da soli docenti della stessa scuola di proporre agli studenti percorsi di alternanza scuola lavoro disponibili esclusivamente in estate. La decisione presa dai docenti perché “lo scopo principale degli studenti è studiare, non fare alternanza” a detta dei professori, non ha visto la partecipazione di alcuna rappresentanza studentesca e compromette il diritto degli studenti a godere delle vacanze estive, oltre a contraddire il d.lgs: nella legge 53/2003 al D.lgs. 77/2005 l’alternanza è definita come “metodologia didattica” e “modalità formativa“, basata sull’alternanza di periodi di apprendimento realizzati a scuola con periodi realizzati in contesti lavorativi, coerente con il profilo educativo culturale e professionale del percorso di istruzione dello studente. Oggi gli studenti si sono trovati…

Read More

Pavia: dopo incontro in Provincia un altro crollo al Cossa

By | Comunicati Stampa, Edilizia Scolastica, Territoriale | No Comments

Ieri mattina all’Istituto Cossa di viale Necchi, a pochi giorni di distanza dall’incontro con il Presidente Poma, è crollato ancora un calcinaccio all’interno di un aula dell’istituto. Gli studenti per fortuna erano stati fatti spostare in un’altra aula prima del crollo e la scuola ha inviato immediatamente la segnalazione agli uffici della Provincia. “Come abbiamo denunciato lo scorso giorno al Presidente Poma la nostra scuola ha bisogno di grossi interventi di manutenzione, speriamo che la Provincia prenda nel più breve tempo possibile provvedimenti sul fronte dell’edilizia scolastica e della sicurezza per permettere agli studenti e ai lavoratori della scuola di studiare e lavorare in luoghi sicuri” dichiara Edoardo Roncon, rappresentante d’Istituto del Cossa. Il crollo di questa mattina purtroppo è già il terzo nel corso di quest’ anno scolastico, e per fortuna in tutti gli episodi non erano presenti gli studenti in classe, ma sta di fatto che il problema della…

Read More

Pavia: serve un reale investimento sull’Edilizia Scolastica da parte della Provincia!

By | Campagne, Edilizia Scolastica, Territoriale | No Comments

Il giorno 3 aprile siamo stati convocati, su nostra richiesta, dal Presidente della Provincia di Pavia Vittorio Poma, al quale abbiamo esposto i problemi riguardanti l’edilizia scolastica delle nostre due sedi. Nella sede centrale di Viale Necchi infatti, già da anni ogni inverno si verificano dei crolli dell’intonaco o infiltrazioni dovuti a problemi con le tubature e inoltre sono presenti molte finestre rotte, di fronte a questi problemi con cui purtroppo conviviamo da anni, il Presidente si è dimostrato disponibile a provare ad intervenire in tempi rapidi, anche se di recente abbiamo ricevuto una lettera dalla provincia che si rendeva indisponibile alla manutenzione di alcune finestre. La questione centrale dell’incontro è stata la succursale di Viale Montegrappa dove è ospitato l’indirizzo alberghiero, o meglio metà dell’indirizzo, poiché a causa della mancanza di spazio ben 14 classi sono ospitate nella sede centrale e per raggiungere i laboratori di viale Montegrappa devono…

Read More

Dispersione scolastica – riformare la scuola per dare risposte al problema!

By | Diritto allo Studio, Nazionale | No Comments

Un articolo di Salvo Intravaia, pubblicato stamane da Repubblica, punta gli occhi su uno dei fenomeni più problematici e pericolosi del nostro sistema d’istruzione: l’abbandono scolastico. Secondo gli ultimi dati estratti dai Rav (Rapporti di Autovalutazione delle scuole) il fenomeno della dispersione scolastica è in aumento, soprattutto nel Sud e nelle zone periferiche del nostro Paese e delle nostre città. Le percentuali di abbandono sono in crescita sia nei percorsi di istruzione secondaria di primo grado, che in quelli della secondaria di secondo grado: ogni anno, migliaia e migliaia di ragazze e ragazzi, dalla prima media alla quinta superiore, smettono di partecipare alle attività scolastiche per fare altro. In primis, è proprio questo “altro” che ci spaventa e che dovrebbe mettere in allarme, oltre che il Ministero dell’Istruzione, tutte le Istituzioni locali, regionali e nazionali e che non possiamo fare a meno di prendere in considerazione. Purtroppo la realtà ci…

Read More

Rete Umbria e UDU Perugia, lettera alla Ministra Fedeli

By | Campagne, Notizie, Territoriale, Vogliamo Diritti | No Comments

Chiarissima Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Senatrice Valeria Fedeli, Come Sinistra Universitaria UdU Perugia e Altrascuola Rete degli Studenti Medi Umbria, vogliamo cogliere l’occasione  della Sua presenza a Perugia per porre alla Sua cortese attenzione alcune riflessioni e richieste rispetto all’attuale situazione del sistema d’istruzione superiore ed universitaria. Un sistema che ancora oggi, purtroppo, risulta essere chiuso e di difficile accesso anche a quei “capaci e meritevoli, […] privi di mezzi” di cui parla l’art. 34 della nostra Costituzione. Ci troviamo a vivere in questi mesi i primi effetti dello Student Act inserito all’interno della Legge di Stabilità. Nonostante si torni a considerare l’investimento sul Diritto allo Studio dopo anni di assenza del tema dal dibattito sugli investimenti di Governo, le misure non sono ancora sufficienti ad eliminare la figura dell’idoneo non beneficiario. Il ritardo nella ripartizione dei 55 milioni previsti dalla misura, sta mettendo in difficoltà molti Atenei…

Read More

OCSE: esultanze sui dati? Fumo negli occhi: le diseguaglianze crescono dopo la scuola dell’obbligo!

By | Diritto allo Studio, Nazionale, Notizie | No Comments

L’OCSE ha pubblicato oggi un working paper di confronto tra i dati dell’indagine PISA (Programme for International Student Assessment), rivolto a studenti in età scolare, e l’indagine PIAAC (Programme for the International Assessment of Adult Competencies), rivolta a giovani tra i 26 e i 28 anni. In questa analisi vengono ritenuti ‘studenti avvantaggiati’ quelli con almeno un genitore laureato e oltre 100 libri in casa e ‘studenti svantaggiati’ quelli con meno libri e genitori con un livello inferiore di istruzione. Il dato principale che emerge è che nella quasi totalità degli stati esaminati si verifica un aumento delle diseguaglianze tra ‘studenti avvantaggiati’ e ‘studenti svantaggiati’ una volta fuoriusciti dai percorsi scolastici obbligatori per legge. Crediamo pertanto sia fondamentale l’innalzamento dell’obbligo scolastico, in modo da contrastare l’abbandono e favorire l’accesso al mondo universitario. Le esultanze, anche istituzionali, sui dati italiani non sono quindi giustificate: l’Italia rientra ampiamente nei Paesi in cui…

Read More

Storia di una mancata occasione di miglioramento della scuola

By | Diritto allo Studio, Nazionale | No Comments

Venerdì 17 verranno votate dal Parlamento i decreti delegati della legge 107/15. Rispetto agli originari schemi di decreto, sono state apportate, in seguito a un periodo di consultazione approssimativo e comunque non approfondito dal MIUR, diverse modifiche in materia di diritto allo studio. Per quanto riguarda la prima questione, i fondi per le borse di studio sono stati portati da 10 a 30 milioni, reperiti dalla detassazione scolastica che avverrà in base al reddito e non più in modo indiscriminato. La reale portata di questo aumento è estremamente limitata: se con 10 milioni la copertura era calcolata intorno allo 0,4% della popolazione studentesca, con questa modifica arriva al 1,2%. Poca cosa in un paese dove la dispersione scolastica si attesta in media al 15% raggiunge picchi del 30/35% nelle regioni del sud e nelle isole. Manca inoltre l’elemento più importante se si vuole ridiscutere realmente il diritto allo studio nel…

Read More