Category

Campagne

Niscemi: liceo aperto a luglio, rispettate le vacanze degli studenti!

By | Diritto allo Studio, Territoriale | No Comments

Abbiamo appena letto la notizia della riapertura della scuola Leonardo da Vinci di Niscemi nei giorni 17/22 luglio con lo scopo del raggiungimento del monte ore necessario a concludere l`anno scolastico 2016/2017, causa chiusura straordinaria per manutenzione all`impianto di riscaldamento. “Non è questo il modo di risanare situazioni critiche per la scuola. Non si può pensare di costringere gli studenti a frequentare in pieno luglio a causa di mancanze strutturali del sistema scolastico. Abbiamo intenzione di muoverci in tutti i modi possibili per evitare che si determini un abuso e una violazione dei diritti degli studenti. Lo stesso vale per gli insegnanti. Siamo vicini ai lavoratori e agli studenti.” Dichiara Flavio Lombardo, coordinatore regionale della rete degli studenti. La vicenda è emblematica di molti problemi che regnano nel panorama scolastico nazionale: l`edilizia poco sicura e disagiante, la totale assenza di ascolto delle istituzioni verso gli studenti, che per primi dovrebbero…

Read More

Riforma della Rappresentanza: se MIUR costruirà percorso partecipato noi ci siamo

By | Comunicati Stampa, Nazionale, Rappresentanza | No Comments

E’ da poco stato pubblicato un comunicato stampa del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca riguardo l’apertura di una serie di tavoli tematici con l’obiettivo di portare a termine il progetto di riforma della Rappresentanza Studentesca. Giammarco Manfreda, Coordinatore Nazionale della Rete degli Studenti Medi, dichiara:” Possiamo sicuramente considerare questo un passo avanti da parte delle istituzioni. Come Sindacato Studentesco chiediamo da anni che venga aperta una discussione reale sul tema e ci siamo sempre impegnati all’interno del Forum delle Associazioni Studentesche e nelle Consulte per portare le nostre proposte e la nostra visione di ciò che la rappresentanza studentesca dovrebbe essere. Troppo spesso le rivendicazioni portate avanti dai rappresentanti degli studenti, a partire dai singoli consigli d’istituto fino ad arrivare ai luoghi istituzionali e governativi, sono rimaste inascoltate ed è per questo che vogliamo che lo strumento della rappresentanza assuma un valore più importante, un valore centrale nel processo…

Read More

Timeline: dai voucher ai buoni PrestO, cosa è successo?

By | Nazionale, Vogliamo Diritti | No Comments

1 luglio 2016: la Cgil deposita le firme per i tre Referendum A seguito di mesi di raccolta firme e assemblee dei luoghi di lavoro, la Cgil deposita in Cassazione 3,3 milioni di firme, necessarie per presentare tre quesiti referendari riguardanti l’abolizione dei voucher, il ripristino della responsabilità solidale negli appalti e la reintroduzione dell’articolo 18. A gennaio arriva il pronunciamento della Corte Costituzionale, che approva due quesiti su tre, quelli su voucher e appalti. Il ministro Poletti commenta dichiarando che “Le leggi non si cambiano per evitare i referendum perché il referendum è un atto di democrazia”. 14 marzo 2017: il Governo fissa i Referendum per il 28 maggio Dopo mesi di tentennamenti, sotto forte pressione del sindacato, il Governo fissa la data dei referendum, ma già si parla di una modifica parlamentare delle norme oggetto di Referendum volta a evitare la consultazione popolare. 17 marzo: il Governo abolisce…

Read More

Democrazia non è occasionale! Il 17 giugno la generazione voucher scende in piazza

By | Nazionale, Vogliamo Diritti | No Comments

Saremo in piazza il 17 giugno perché eravamo pronti a votare 2 SI lo scorso 28 maggio, per costruire un futuro migliore per la nostra generazione, lontano da un mercato del lavoro caratterizzato da flessibilità, precarietà e assenza di diritti e tutele. Saremo in piazza perché non ci facciamo prendere in giro da un cambio di nome: voucher e Prest.O sono la stessa cosa; la possibilità di utilizzare i buoni lavoro vale per quasi tutte le imprese, non sono riconosciuti i diritti fondamentali dei lavoratori e potranno continuare ad essere usati per prestazioni che non sono affatto occasionali. Saremo in piazza perché continuiamo a batterci per un mondo del lavoro diverso, che ci permetta di avere un futuro stabile e sicuro, che ci permetta di non essere costantemente umiliati, che ci permetta di essere indipendenti. Saremo in piazza perché tutte le problematicità dei voucher non sono state risolte, perché il…

Read More

Perugia: Rete e UDU presentano la Guida di orientamento al mondo del Lavoro

By | Alternanza Scuola Lavoro, Territoriale | No Comments

Parlare di rapporto tra mondo del lavoro e giovani è quanto mai attuale ed urgente, in un Paese in cui i tassi di disoccupazione giovanile e la percentuale di NEET, giovani che non lavorano né studiano, sono tra le più alte dell’Unione Europea. Ne abbiamo parlato in questi mesi con la nostra campagna Vogliamo Diritti, oltre precarietà e sfruttamento nelle scuole, nelle università e nelle piazze. Insieme a Rete degli Studenti Medi Perugia, SinistraUniversitaria – UdU Perugia – e Cgil Umbria abbiamo deciso di organizzare un momento di discussione non solo della situazione attuale, ma anche delle prospettive future. A confrontarsi con noi c’erano Giuseppe Massafra, membro della segreteria nazionale della CGIL Nazionale ed il prof. Paolo Polinori, docente all’Università degli Studi di Perugia. Tanti sono i nostri coetanei che quotidianamente devono districarsi nella giungla degli strumenti che regolano le troppe forme contrattuali e di retribuzione precaria. La transizione tra…

Read More

Il 17 giugno saremo in piazza contro i nuovi voucher e in difesa della democrazia!

By | Nazionale, Vogliamo Diritti | No Comments

Poco più di un mese fa il Parlamento convertiva in legge il decreto del Governo che aboliva l’intera disciplina dei voucher e reintroduceva la responsabilità solidale negli appalti. Lo stesso Ministro del Lavoro si era impegnato ad avviare un confronto con le parti sociali per ridefinire la disciplina del lavoro occasionale in modo condiviso. L’abolizione dei buoni lavoro avveniva con lo scopo di evitare lo svolgimento dei referendum sul lavoro già fissati per il 28 maggio. Oggi il Governo, senza alcun tipo di confronto, reintroduce in manovrina i voucher, blindandoli con l’apposizione della fiducia sull’intero testo ed estendendo il loro utilizzo alle imprese sotto i 5 dipendenti. Cambia il nome, PrestO, ma non la sostanza! La reintroduzione dei voucher sotto falso nome è, nel merito e nel metodo, una scelta da contrastare, soprattutto perché a pagarne le conseguenze più devastanti sarebbero i giovani: condannati a una vita di lavoro povero e privo…

Read More

Belluno: studenti in piazza in solidarietà al popolo Siriano – Clear The Sky Of Syria

By | Interculturalità, Territoriale | No Comments

Stamattina eravamo in piazza a Belluno per esprimere la nostra solidarietà al popolo Siriano. Giovani che hanno deciso, spontaneamente, di manifestare per la pace. La situazione attuale in Siria è tragica, da anni ormai i cittadini subiscono una guerra logorante che sembra lontana da una risoluzione. I media costantemente ci aggiornano su interventi militari internazionali che non sembrano essere altro che mosse a tutela di interessi personali tra i vari soggetti coinvolti. A minare gli equilibri si aggiunge il fattore terrorismo che sottolinea la forza e la presenza del Daesh nei territori centrali della Siria. I rapporti di questa guerra sono complessi da interpretare, ciò che invece è di facile da comprendere è la dura vita di tutti i cittadini Siriani. Ormai da sei anni vivono in condizioni terribili. Molti subiscono bombardamenti altri provano a fuggire. “Grazie a questa manifestazione vogliamo far capire che i nostri fratelli in Siria sono…

Read More

Lo School Bonus fa acqua da tutte le parti, solo 27 le donazioni effettuate

By | Comunicati Stampa, Diritto allo Studio | No Comments

E’ di pochi giorni fa la notizia che il nuovo strumento legislativo di finanziamento privato alle scuole (School Bonus) introdotto dalla legge 107/2015, lo “ School Bonus”, pare essersi rivelato fino a questo momento un grande buco nell’acqua. Solo 27 donazioni effettive fino ad ora di cui solo 4 le imprese, mentre la percentuale restante è formata da privati cittadini con donazioni dai 100 ai 500 euro. Giammarco Manfreda, Coordinatore Nazionale della Rete degli Studenti Medi, dichiara:” Sin dal primo momento in cui si era palesata la possibilità che questo provvedimento venisse approvato ci siamo espressi in maniera fortemente negativa, rivendicando il ruolo centrale dello Stato e delle Istituzioni nel processo di investimento rivolto alla scuola pubblica. Siamo convinti che il problema reale dietro al flop di questo provvedimento non sia solo quello della complessità burocratica ma la dimostrazione tangibile di come, purtroppo, alcuni soggetti come appunto le imprese investono…

Read More