Toscana: appello ai rappresentanti antifascisti

Appello rappresentanti antifascisti

Arriva dagli studenti della Rete degli Studenti Medi Toscana un’iniziativa rivolta a tutti i rappresentanti di istituto e consulta della regione: di fronte al riemergere di episodi fascisti nella società e nel mondo dell’istruzione –ne sono state testimonianza le ultime elezioni studentesche- è fondamentale una risposta forte e chiara. A questo proposito, il sindacato studentesco lancia una proposta importante: un appello rivolto a tutti i rappresentanti d’istituto, consulta e parlamento della Toscana da far sottoscrivere. L’appello contiene la proposta che ogni rappresentante, per essere eletto, debba firmare una dichiarazione di identità antifascista.

APPELLO DEI RAPPRESENTANTI ANTIFASCISTI

Siamo le studentesse e gli studenti che credono nel valore di una rappresentanza che faccia l’interesse di tutti noi, a prescindere dal nostro sesso, dal credo religioso, dalla nostra provenienza, dal nostro orientamento sessuale. Crediamo nel ruolo di una rappresentanza studentesca che sia realmente democratica laica e inclusiva.
Da studenti ci rivolgiamo ai nostri compagni di classe e ai nostri compagni di scuola: intorno a noi vediamo un individualismo crescente che ci spaventa, a scuola e nella società vengono promossi messaggi di esclusione e violenza, di fronte alle difficoltà non si risponde risolvendo i problemi alla radice ma scaricando spesso la colpa su chi vive situazioni ancora più complicate.
Pensiamo che la scuola e il mondo della formazione siano il primo luogo in cui affermare i principi democratici, crediamo di dover rendere reale quello che studiamo sui libri di scuola: il fascismo è stato un fenomeno del passato che tuttavia non si è mai spento, che ha minacciato e minaccia tutt’ora la tenuta democratica della nostra Scuola pubblica e del nostro Paese. Ormai quotidianamente aumentano le voci di coloro che, ad ogni livello nella società, non si schierano dalla parte della Costituzione e non si schierano dalla parte dell’antifascismo, anzi rimangono in una pericolosa zona grigia o, peggio, affermano apertamente e con convinzione la loro affinità all’ideologia fascista.
Per questo chiediamo che ogni rappresentante, per essere eletto, debba firmare una dichiarazione di identità antifascista. Nel rispetto delle diverse appartenenze politiche, non dobbiamo aver paura di riaffermare ciò che la nostra Costituzione ha nelle sue radici, non dobbiamo aver paura di schierarci: siamo tutti antifascisti. Ripudiamo la violenza come strumento di confronto, crediamo nell’importanza dell’informazione e della formazione come mezzo per l’emancipazione consapevole di ognuno, rispettiamo i principi democratici.
Se sei d’accordo con la nostra richiesta, firma anche tu l’appello! Arginiamo chi non rispetta la democrazia!

Commenti